Parità di genere e servizi all'infanzia per tutti nel programma di Monia Pecorale

TERAMO – Alla presenza del candidato presidente Luciano D’Alfonso, è stata inaugurata ieri sera la sede elettorale di Monia Pecorale, candidata al Consiglio regionale nella lista civica ‘Regione Facile’ in via Nazionale di San Nicolò a Tordino. Punti qualificanti del programma di Monia Pecorale, nota per le sue battaglie sindacali in seno alla Cgil, e come portavoce del comitato ‘Se Non Ora Quando’, sono quelli legati alla riforma dei servizi alla prima infanzia che vanno dalla nascita ai sei anni. Per la Pecorale è prioritara infatti l’estensione territoriale dei servizi legati all’infanzia, e l’accesso gratuito da ottenere con l’esclusione dal patto di stabilità degli interventi pubblici relativi al funzionamento dei servizi educativi. «Il mio primo impegno -ha detto la Pecorale schierata nella lista di sostegno a D’Alfonso – sarà quello di sostenere nuove forme di dialogo tra cittadini e amministrazione affinché insieme ci si prenda cura dei beni comuni». Al centro della sua proposta politica figura inoltre la proposta di nuovi modelli di rappresentanza: «La parità di genere va sostenuta con misure concrete: è per questo che sosterrò la modifica della legge elettorale regionale affinché sia prevista la doppia preferenza di genere e l’alternanza del nome uomo-donna nelle liste bloccate.

Leave a Comment