Di Marzio di nuovo presidente della Cooperativa di garanzia

TERAMO – Pronti a manifestare per ottenere dalla Regione nuovi finanziamenti per l’Artigianato e risorse adeguate per le piccole e medie imprese, i soci della cooperativa di garanzia “Città di Teramo e Provincia” hanno intanto, in assemblea, confermato il cda uscente (presidente, anch’egli riconfermato, Luciano Di Marzio). Nel corso dell’assemblea è stato approvato il bilancio consuntivo del 2013, con l’assegnazione di quote gratuite ai soci e la disponibilità di oltre 2 milioni e 200 mila euro  per garantire finanziamenti per oltre 40 milioni di euro. La cooperativa ha raggiunto un patrimonio di oltre 7 milioni di euro con una liquidità presso le banche di quasi 6 milioni di euro.  Invece “Nulla è cambiato dall’assemblea 2012 – ha detto il presidente Di Marzio per spiegare la minaccia di manifestare contro la Regione per ottenere fondi –  neanche un euro dal 2010 per l’Artigianato; sono stati destinati solo 20 milioni di euro sugli oltre 6 miliardi del bilancio regionale per Industria, Commercio e Artigianato pari allo 0,02% del Bilancio complessivo”. L’importanza dell’artigianato quale settore trainante della nostra economia nazionale e principalmente della Regione Abruzzo con oltre 36.000 imprese, è stato ribadito, come la necessità legata al costo del denaro:“bisogna assicurare ai confidi i contributi in conto interesse poiché il costo del denaro in Abruzzo è di 2 punti superiore alle regioni del nord”. Il Presidente Di Marzio ha poi ribadito: “Le imprese chiudono e la Cassa Integrazione cresce in Abruzzo ed in particolar modo nella provincia di Teramo, un’altra tassa per tutti i cittadini. Dobbiamo lavorare insieme per ridurla aiutando le imprese che assumono riducendo il costo del lavoro e le tasse”. E infine Di Marzio ha evidenziato la serietà e l’onorabilità dei soci della Cooperativa “Città di Teramo e Provincia”, struttura nella quale l’insolvenza degli ultimi 10 anni risulta mediamente non superiore all’1% (uno per cento), e ovviamente “considerato l’attuale momento di crisi è un risultato straordinario”.

 

Leave a Comment