"Bombe d'acqua" sul Teramano, bloccati due pullman

TERAMO – Allagamenti diffusi ad Alba Adriatica, Tortoreto, Giulianova, fino a Silvi. Casello dell’A14 Val Vibrata chiuso da metà pomeriggio di ieri con idrovore al lavoro e riapertura non prevista fino a stamattina: l’ondata di maltempo che sta investendo la costa Adriatica fa sentire i suoi effetti anche in Abruzzo. "Bomba d’acqua" a Tortoreto, Alba Adriatica, Giulianova e Sivi. Allagamenti di strade comunali e sottopassi; nei centri abitati anche di scantinati. Conseguente rallentamento del traffico. I Vigili del Fuoco stanno lavorando con 6 squadre da ieri sera per tirar via le autovetture dai sottopassi e in queste ore in particolare a Cologna Spiaggia per ‘liberare’ due pullman con 80 studenti che devono rientrare nel Napoletano e sono bloccati oltre la statale Adriatica perchè il sottopasso per raggiungerla è allagato: si lavora alacremente con le pompe per prosciugare l’acqua. Un pò dovunque sulla costa, i cittadini sono in difficoltà nelle abitazioni invase dall’acqua. Una frane importante ha ostruito la provinciale tra Bisenti e Atri, mentre a Teramo un’altra impedisce di raggiungere, attraverso il Ponte a catena, la contrada Carapollo dove c’è il deposito della Teramo Ambiente e alcune abitazioni. I residenti sono al momento isolati per l ‘impossibilità di una viabilità alternativa. Secondo quanto fatto sapere dal Dipartimento della Protezione civile, il maltempo permarrà sulla nostra zona anche oggi. "Criticità arancione per rischio idraulico e idrogeologico sull’Abruzzo" è infatti rilevata, per le "restanti ore di oggi e per domani" dal Dipartimento della Protezione civile, che ha aggiornato così l’avviso di condizioni meteorologiche avverse emesso oggi, considerata l’evoluzione dei fenomeni meteorologici previsti e la variazione delle valutazioni del Centro Funzionale Centrale. Le valutazioni di criticità idrogeologica (su tre livelli: rossa, arancione e gialla) "possono includere – ricorda la Protezione civile – una serie di danni sul territorio" 

Leave a Comment