Gaza, una fiaccolata a Teramo per dire "no" alle vessazioni contro il popolo palestinese

TERAMO – Una fiaccolata è stata organizzata per giovedì sera dal Comitato "Palestina che resiste" per condannare le operazioni militari israeline e il "silenzio accondiscente" occidentale contro i diriti del popolo palestinese. L’iniziativa, finalizzata anche a lanciare una raccolta fondi e farmaci da destinare alle operazioni umanitarie, ha raccolto in provincia di Teramo l’adesione di numerosi comitati e sigle sindacali. Alla fiaccolata, che i prenderà il via a partire dalle 20,30 in viale Mazzini per concludersi in piazza Martiri parteciperanno i partiti di Rifondazione Comunista, Sel, il Partito dei Comunisti italiani e dei lavoratori, Emrgency Teramo, l’Anpi di Roseto, Azione Antifascista, il comitato per Davide Rosci libero, l’Arcygay, la Fiom Cgil, Officine Indipendenti e infine la Comunità islamica Teramana. L’intento dei promotori, che precisano che l’iniziativa non è in alcun modo antisemita tanto che è stata invitata anche la comunità ebraica di Ancona, è quello di mettere insieme le voci di dissenso contro l’attegiamento del Governo italiano consentendo la vendita di armi italiane all’esercito israeliano e a stringeri attorno ai settori della società israeliana e della comunità ebraica che si oppongono alla vessazione del popolo palestinese.

Leave a Comment