Trasporto scolastico, Silvi abbassa le tariffe

SILVI – Il Comune di Silvi riduce le tariffe di trasporto scolastico, rispetto a quelle decise dal commissri prefettizio prima della elezione del nuovo sindaco Comignani, lo scorso 28 aprile. Una decisione che aveva provocato il disappunto di famiglie e associazioni di categoria. La giunta ha dunque riesaminato i costi e i ricavi della gestione del servizio e ha deciso per un ritocco in basso delle tariffe. Attraverso il metodo di contribuzione proporzionale agli scaglioni Isee è stata esentata completamente dal pagamento la prima fascia di rddito (fino a 5mila euro) e rimodulato in basso gli altri: da 5mila a 8.300 euro di reddito si pagheranno 69,60 euro (erano 87), 92,80 fino a 11mila (erano 116,80), 116 fino a 15mila (erano 145), 139 fino a 25mila (erano 174), 162 oltre i 25mila (erano 203). «Sono soddisfatta per il risultato raggiunto – ha dichiarato l’assessore alla Pubblica Istruzione Mariagrazia Marinelli – per la riduzione delle tariffe del servizio di trasporto scolastico operato, considerato lo stretto margine di tempo a disposizione per l’imminente riapertura dell’anno scolastico. Abbiamo recepito le sollecitazioni di tanti cittadini oberati da tasse e tributi cercando, nel rispetto del diritto allo studio di tutti, di intervenire con un criterio equitativo, effettuando una riduzione percentuale di tutte le fasce di reddito, anche salvaguardando gli equilibri di bilancio».

Leave a Comment