Università sotto le stelle per la "Notte dei ricercatori"

TERAMO – Anche quest’anno l’Università degli Studi di Teramo parteciperà venerdì 26 settembre alla “Notte Europea dei Ricercatori” con un ampio programma di iniziative realizzate in collaborazione con l’Osservatorio astronomico di Teramo, l’Izs, il Braga e l’Ambito territoriale per la Provincia di Teramo dell’Ufficio scolastico regionale. La Notte Europea dei Ricercatori è un’iniziativa che ogni anno si svolge simultaneamente in tutta Europa e che nel 2014 vedrà coinvolte circa 300 città di 24 Paesi europei, con manifestazioni dedicate alla divulgazione scientifica, sostenute dalla Commissione Europea nell’ambito dei programmi dell’Unione Europea per accrescere l’attività scientifica dei ricercatori in Europa. Le iniziative della Notte Europea dei Ricercatori si apriranno, nell’Aula Magna del Campus di Coste Sant’Agostino alle 9.30 con i saluti del rettore Luciano D’Amico, rettore dell’Università di Teramo; Luciano D’Alfonso, governatore della Regione Abruzzo e i direttori degli altri enti partner.Seguirà una lectio magistralis di Roberto Buonanno dal titolo L’armonia delle sfere celesti. Alle 11 Valentina Russo, dell’Università di Teramo, terrà un seminario sul tema Cellule staminali compagne di viaggio per la vita, mentre alle 11.30 si svolgerà una tavola rotonda, moderata da Barbara Alessandrini, dal titolo La vita del ricercatore: scelte, percorsi, opportunità, alla quale parteciperanno Marco Caporale, Giuseppe Aprea e Flavio Sacchini, dell’Istituto Zooprofilattico Sperimentale dell’Abruzzo e del Molise “G. Caporale”. Il programma prevede anche degli intermezzi musicali a cura dell’Istituto Superiore di Studi musicali “Gaetano Braga” di Teramo. A partire dalle 17 e fino a mezzanotte le iniziative della Notte Europea dei Ricercatori proseguiranno all’Osservatorio Astronomico di Teramo, dove sarà possibile visitare i laboratori didattici di planetologia, cosmologia e storia, partecipare a esperimenti e giochi scientifici organizzati dall’Osservatorio , dall’Izs e dall’Università di Teramo, osservare il cielo con i telescopi dell’Osservatorio.Inoltre, alle 19 si terrà lo spettacolo scientifico La magia della chimica colora la vita, con Marco Chiarini, Valentina Ponzielli e Fabio Bonomo, mentre alle 20.10 Santi Cassisi, dell’Osservatorio Astronomico di Teramo, terrà una conferenza dal titolo Dal Big Bang ai Buchi Neri: perché il passato è diverso dal futuro? Alle 21.10 è previsto un intermezzo musicale a cura dell’Istituto musicale “Gaetano Braga” di Teramo e alle 21.30 una conferenza dal titolo “Astrofisica in cucina”, a cura dell’osservatorio di Teramo. L’ingresso è libero.

Leave a Comment