Contributi alle pro loco: ne beneficiano 26 in provincia di Teramo

TERAMO – 28 pro loco della provincia di Teramo hanno ottenuto un contributo da parte della Regione Abruzzo per una manifestazione (già svolta). Le pro loco ammesse a finanziamento in tutto Abruzzo sono 80, per un totale di 780mila euro. Il Teramano si accaparra quasi 340mila euro, quasi la metà dell’intera somma. Il contributo più alto  (25mila euro) va alla manifestazione Notte bianca per la Croce Bianca , della Pro loco di Montorio in aggregazione con quelle di Leognano, Faiano e Alvi. La spesa complessiva sostenuta per la realizzazione era di 50mila euro. Le 28 pro loco finanziate sono quelle di: Campli, Castellalto, Castelli, Controguerra, Bisenti, San Giorgio di Crognaleto, Nerito di Crognaleto, Torricella con Cortino e Rocca Santa Maria, Montorio, Colledara, Basciano, Azzinano di Tossicia, Macchia da Sole di Vallecastellana, Civitella del Tronto, Torano nuovo, Cerqueto di Fano Adriano, Senarica di Crognaleto, Isola del Gran Sasso, Nereto, Sant’Omero, Montorio con Leognano-Faiano-Alvi, Floriano di Campli, Arsita, Villa Petto di Colledara, Tottea di Crognaleto, Viola di Teramo, Alba Adriatica, Mosciano Sant’Angelo. Il bando della Regione è il  "Pro.Loco & Turismo", che ha l’obiettivo di  aumentare la competitività della destinazione favorendo la cooperazione e le reti di aggregazione settoriale territoriale di soggetti privati e/o pubblico-privati dell’offerta. Le Pro Loco che hanno presentato le istanze sono state in totale 108. Ne sono state finanziate 80 in relazione a progetti di sviluppo delle attività turistiche, di valorizzazione dei prodotti tipici dell’enogastronomia e dell’artigianato locale, delle tradizioni popolari a salvaguardia del patrimonio storico, artistico, culturale e ambientale dell’Abruzzo.

Leave a Comment