Coppa, per il Teramo a Siena sfuma la semifinale storica

TERAMO – (jacopodifrancesco) Si spegne il sogno di Coppa del Teramo, che con una vittoria oggi si sarebbe guadagnato l’accesso alle semifinali in doppia sfida contro il Foggia capolista del girone C. Passa invece il Siena, squadra più tranquilla in campionato che quindi ha potuto schierare giocatori più preparati dei giovani di Vivarini.
629 gli spettatori dell’Artemio Franchi, una decina i teramani al seguito. 3-5-2 per il tecnico di Ari, Narduzzo tra i pali e dei "grandi" ci sono solo Perrotta, Paolucci e la coppia d’attacco Le Noci-Moreo; il tecnico senese Carboni risponde con un 3-4-3, c’è l’ex Masullo e occhi puntati su Rozzi, il ragazzo scuola Lazio saprà sfruttare l’occasione. 
I primi minuti vedono una partita equilibrata e senza particolari scossoni, Moreo e Le Noci provano varie combinazioni ma il Siena riesce sempre a chiudersi; le due squadre sono molto attente a non subire e ne esce un match con molto possesso sterile. Negli ultimi dieci minuti vengono fuori i padroni di casa, prima Brugaletta è provvidenziale in chiusura su Cedric, poi Rozzi spara sul palo un bel pallone di Cedric.
Si riprende con gli stessi 22 e con gli stessi ritmi blandi, il possesso palla è per i bianconeri ma il Diavolo si difende senza patemi. Passata l’ora di gioco i toscani aumentano notevolmente l’intensità, e ci vuole un gran Narduzzo sul diagonale velenoso di De Feo per mantenere la parità. Pochi minuti dopo Rozzi pesca il Jolly, eurogol dai 30 metri e 1-0 Siena. I toscani non accennano a chiudere il forcing, Narduzzo evita il 2-0 ancora su De Feo. Intanto entra anche Calderaro, quarto Berretti per il Teramo. Nei minuti di recupero Le Noci su punizione quasi pesca il gol per i supplementari, ma la traversa gli dice di no. Ora testa al campionato, domenica alle 17:30 c’è il Tuttocuoio. Bisogna ripartire subito.

Leave a Comment