Teramo, c'è il Parma ma devi pensare solo a vincere

TERAMO – (jacopodifrancesco) Bisogna provarci fino alla fine, non conta chi si ha di fronte: domani, ore 17:30, al Bonolis andrà in scena Teramo-Parma, e una vittoria terrebbe vivo il Diavolo, a prescindere dal risultato di Modena-Mantova.

I ducali hanno perso nelle loro ultime tre uscite, domenica scorsa 0-1 al Tardini contro il SudTirol: a prescindere dalle polemiche sulla gara di Ancona, i gialloblu vivono quindi un momento complicato.
"Mi aspetto un Parma toccato nell’orgoglio dopo le tre sconfitte subite – ha esordito nella conferenza di ieri mister Ugolotti – ma nel contempo mi aspetto molto dai miei, nonostante le problematiche di classifica e di organico. Loro hanno una rosa importante, ma sono in difficoltà e dobbiamo approfittarne. Che il Modena batta il Mantova non ci spero proprio, conosco le dinamiche del calcio, ma abbiamo un’altra chance che molti non hanno guardato: se tra la quintultima e la penultima – ha spiegato – dovessero esserci più di otto punti non si disputerebbero i playout, per questo dobbiamo fare sei punti. Purtroppo abbiamo rallentato la marcia nel momento migliore. Trovare il motivo è inspiegabile, forse la sconfitta con la Reggiana ci ha messo paura, ma ora la dobbiamo mettere da parte. La mia è una squadra umorale, un episodio contrario incide, come la rete annullata a Macerata. Dobbiamo riordinare le idee e cercare di mettere in campo calciatori al meglio della condizione". 
Il discorso si è spostato poi sui singoli, in particolare sulla questione Fratangelo: "Ha chiarito, è in gruppo, è stato un episodio spiacevole, forse anch’io istintivamente dovrei ragionare un attimo di più, ma spero non si ripetano più questi episodi. In dodici partite sotto la mia gestione abbiamo subìto otto reti, di cui quattro in un’unica gara (contro la capolista Venezia, ndr), di conseguenza – ha continuato – dal punto di vista della linea difensiva siamo diventati una delle migliori retroguardie del girone, ma la coperta è corta in attacco. Detto questo dobbiamo indubbiamente essere più cattivi sotto porta. Carraro? Non ho mai discusso le sue qualità, l’ho provato in diversi ruoli e mi ha dato risposte altalenanti. Però domenica scorsa è entrato molto bene e mi ha fatto piacere, è stato molto positivo, potrebbe essere della partita".
 
Probabile formazione Teramo Calcio: (4-4-2) Narciso; Sales, Caidi, Speranza, Karkalis; Di Paolantonio, Ilari, Amadio, Masocco; Sansovini, Barbuti

Leave a Comment