Incendi, pompieri a due passi dai piromani. Indaga la Forestale

TERAMO – La mano che nei giorni scorsi ha innescato diversi incendi nella zona di Valle Castellana, oggi è tornata a colpire nuovamente e più volte. Una squadra dei vigili del fuoco del Comando di Teramo, è intervenuta per spegnere l’incendio di sterpaglie e boscaglia che interessava un costone in prossimità della SP 52, nel tratto compreso tra Macchia da Sole e Leofara. I vigili del fuoco impegnati nello spegnimento, hanno riscontrato che man mano che i focolai di incendio venivano spenti, ne venivano innescati di nuovi a breve distanza.
Conseguentemente sono stati informati i Carabinieri-Forestali, per gli accertamenti del caso e l’individuazione dell’autore degli incendi. Un’altra squadra è intervenuta in località Vico di Colledara, a seguito di un incendio originatosi durante i lavori di rimozione delle strutture di copertura di un capannone agricolo. L’incendio ha interessato circa 150 balle di fieno. La squadra dei vigili del fuoco, intervenuta sul posto, dopo aver spento incendio, sta eseguendo le operazioni di bonifica per estinguere i piccoli focolai ancora attivi nella massa del materiale bruciato.
Magnanella. Anche oggi grande impegno ha riservato l’incendio di boscaglia, che da alcuni giorni interessa la zona di Magnanella: oltre alle squadre a terra dei pompieri e della Protezione Civile, anche un Canadair e un elicottero che hanno effettuato numerosi lanci. Ma nonostante l’intensa azione dei mezzi aerei, l’incendio, benché con un fonte di fuoco ridotto, è ancora attivo. Durante la notte sarà mantenuto un presidio a terra e domattina, se necessario, l’incendio in atto sarà nuovamente affrontato con squadre a terra e mezzi aerei.

Leave a Comment