Aveva 6 chili di stupefacenti pronti per i locali della costa teramana, ma anche 10.000 euro in banconote false

TERAMO – I carabinieri del Nucleo investigativo di Teramo hanno tratto in arresto un trentenne napoletano sorpreso a Porto Sant’Elpidio con droga e banconote false. Da tempo i militari avevano intuito che una probabile base di approvvigionamento dello stupefacente destinato alla piazza della riviera teramana poteva essere nelle vicine Marche, così come un anno fa avevano individuato nella limitrofa regione una piantagione di marijuana. Nella tarda serata di ieri, dopo una prolungata osservazione nei pressi di una sala scommesse di Porto Sant’Elpidio durante la quale sono stati notati vari soggetti soffermarsi con un individuo ed hanno deciso di procedere al controllo: indosso aveva delle dosi di cocaina e delle banconote da 50 euro false. La perquisizione è stata estesa all’abitazione in uso all’uomo e lì sono stati trovati complessivamente circa 6 chili di stupefacente (1,1 di cocaina, 4 di hashish, 16 grammi di metanfetamina, 80 grammi di marijuana), una pressa, un bilancino di precisione e tutto l’occorrente per la confezione della sostanza stupefacente. Oltre alle banconote false che aveva indosso l’uomo, i militari a casa ne hanno rinvenute altre, in tagli di 50 e 20 euro, per un importo complessiva di quasi 10.000 euro. Inoltre, c’erano anche alcuni proiettili calibro 7,65 e oltre 200 cartucce calibro 12. Secondo gli invstigatori, la droga era pronta per essere distribuita nei locali della riviera del Teramano.

Leave a Comment