I giovani del Braga esaltano la platea della Camera dei Deputati FOTO

TERAMO – ‘Il Concerto per la Ricostruzione’ che ha visto protagonista l’Orchestra Sinfonica Giovanile del Conservatorio Statale di Musica ‘G.Braga’ di Teramo, diretta dal Maestro Simone Genuini, ha rappresentato un momento di grande vicinanza e collaborazione istituzionale, oltre che un onore per la scuola, che si è esibita alla Camera. Dal Segretario dell’Ufficio di Presidenza Raffaello Vignali, dall’onorevole Paolo Tancredi, componente della V Commissione e soprattutto dall’onorevole Paola De Micheli, sottosegretario di Stato alla Presidenza del Consiglio dei Ministri e Commissario straordinaria del Governo per la ricostruzione nei territori colpiti dal sisma del 24 agosto, si è appreso della volontà dello Stato di restituire al Conservatorio la sua sede storica in piazza Verdi, danneggiata dal sisma. «Ora attendiamo gli sviluppi di tale volontà, che ci ha rafforzato nella consapevolezza della bontà del cammino intrapreso dal nostro Consiglio d’Amministrazione teso a rendere il ‘Braga’ patrimonio di una città e di una regione intera – ha detto il presidente del ‘Braga’, Sergio Quirino Valente, commentando le dichiarazioni nella Sala della Regina dalle Istituzioni presenti al concerto -». In prima fila, oltre al nuovo Vescovo di Teramo, Monsignor Lorenzo Leuzzi, oggi cappellano della Camera dei Deputati, anche l’onorevole pescarese Vittoria D’Incecco e l’onorevole Vincenzo Cerulli Irelli.
«Quando due anni fa ho accettato di assumere la guida del Conservatorio, con il direttore Federico Paci e il nuovo Consiglio d’Amministrazione – ha detto Valente -, provenendo io stesso dal mondo della musica e dello sport, ho accettato quella che era una sfida: restituire lustro a una Istituzione didattica che vanta 122 anni di storia, il Conservatorio più antico d’Abruzzo. L’assenza di una sede ha penalizzato pesantemente la nostra attività, e oggi stiamo tirando un sospiro di sollievo dopo esserci dotati di una sede stabile grazie all’accordo stipulato con l’Inps, l’ex palazzina Inpdap in via Noè Lucidi. A Roma, in una sala di assoluto prestigio, abbiamo voluto portare il cuore del Conservatorio ‘Braga’, ossia i nostri ragazzi, che sono l’anima della stessa Istituzione scolastica, per dimostrare quali professionalità maturano all’interno delle nostre aule, per dimostrare come la musica riesca a formare uomini e donne che sono il nostro presente e il nostro futuro, ragazzi per i quali dobbiamo tutelare il diritto allo studio, ripagando i grandi sacrifici che compiono con le proprie famiglie». Dopo i saluti del Direttore artistico Federico Paci e di Dora Liguori, Presidente dell’Unione Artisti e già Presidente del Consiglio Nazionale per l’Alta Formazione Artistica e Musicale, spazio alla musica con l’Orchestra Sinfonica Giovanile, che ha spaziato in un repertorio molto vasto, da Mozart a Braga, da Monteverdi a Rossini, e gran finale con ‘Salute to the cinema’, una fantasia musicale dedicata alle migliori colonne sonore cinematografiche hollywoodiane dell’ultimo secolo, con arrangiamento di Carl Strommen. Al termine dell’evento, l’onorevole Vignali ha omaggiato il Presidente Valente con un volume sulla storia della Camera dei Deputati e della sua sede.

Leave a Comment