Città (senza telecamere) in balìa dei vandali: vernice nera in via Stazio per sfregiare un'auto e un edificio FOTO

TERAMO – Il centro di Teramo è tornato in balìa dei vandali. In attesa che si risolva il difficile parto delle telecamere, gli imbecilli impreversano in città. L’ultimo episodio è di stanotte e su di esso indagano i carabinieri della compagnia di Teramo. Tra via Stazio e via del Grillo, qualcuno ha preso di mira un’autovettura in sosta e il muro di un’abitazione, divertendosi a disegnare su entrambi con vernice di colore nero. Non si sa se nelle mire del vandali (o dei vandali) i due obiettivi siano collegati, anche se proprietario dell’autovettura e dell’abitazione sono due persone diverse. La questione è delicata, ed interessa ancor più i carabinieri, semmai fosse un gesto mirato, ipotesi da non escludere per il fatto che le altre auto in sosta non sono state prese di mira, così come gli altri edifici attorno. C’è da chiarire chi fosse, dei due proprietari, il bersaglio prescelto: uno di loro è riconducibile infatti ad un magistrato. Purtroppo, le indagini devono fare affidamento soltanto a telecamere di impianti privati perchè, come noto, la città è senza ‘occhi’ pubblici perchè il posizionamento dei punti di videosorveglianza non è mai partito, e questo oltre che rendere precaria la sicurezza, soprattutto notturna, dei cittadini, rende facile la vita a chi vuole delinquere. 

Leave a Comment