Tortoreto, c’è anche una bimba nata in lockdown tra i nuovi contagiati

Come i genitori è asintomatica e sta bene. Positivi anche tre ventenni a Nereto

TORTORETO – C’è anche una bimba che non ha ancora compiuto quattro mesi (è nata in pieno lockdown) tra i nuovi casi di Coronavirus emersi nelle ultime ore in Abruzzo. Sono in tutto cinque. Oltre alla bambina ci sono tre ragazzi di Nereto di 21, 22 e 23 anni e un 22enne di Pescara rientrato da Malta: si tratta del giovane il cui tampone, ieri, è stato il primo a risultare positivo tra quelli eseguiti all’aeroporto di Fiumicino. Il totale dei casi abruzzesi sale a 3.570. Il bilancio delle vittime è fermo a 472: non si registrano decessi dal 28 luglio.

La bimba di 4 mesi, è anche il secondo caso di Tortoreto. La piccola è in isolamento domiciliare: Il suo caso è emerso nell’ambito del tracciamento dei contatti di persone già positive, perché i genitori,hanno il Covid-19: tutti e tre sono asintomatici e stanno bene.

La conferma arriva dal sindaco di Tortoreto, Domenico Piccioni: “Ho avuto comunicazione dal Servizio di Igiene e Sanità Pubblica dell’Asl di Teramo della presenza di un ulteriore caso positivo al Covid-19 rintracciato nel nostro Comune. Si tratta di un componente del nucleo familiare del positivo riscontrato il 13 Agosto. Li ho raggiunti personalmente per via telefonica e mi hanno confermato che l’intero nucleo familiare, in isolamento, è asintomatico e, quindi, in ottime condizioni. Rinnovo sentitamente l’augurio alla famiglia, a nome di tutti, di superare al più presto questo momento“.

Nel caso dei tre giovani di Nereto, invece, come fattore comune ci sarebbe, secondo le prime informazioni, una cena a cui hanno partecipato numerosi ragazzi, non solo abruzzesi, ma anche di altre zone. E’ in corso in tal senso l’indagine epidemiologica. Anche in questo caso è il primo cittadino Daniele Laurenzi a segnalarlo sui canali social:

Leave a Comment