Case degli sfollati alla mercè dei ladri: ‘traslocati’ anche i mobili

La denuncia arriva da Colleatterrato Basso: ignoti usano le case inagibili come dormitorio

TERAMO – Nel quartiere di Colleatterrato Basso, le case inagibili dei terremotati, disabitate e senza controlli, vengono ‘ripulite’ dai ladri. Nell’ennesima scorribanda, soprattutto in via Giovanni XXIII, hanno addirittura portato via mobili e suppellettili pesanti, quasi avessero organizzato un ‘trasloco’. Indisturbati.

La gente ha paura ma nello stesso tempo si ribella: “Nessuno degli attori della ricostruzione sta facendo nulla per proteggere quanto noi siamo stati costretti a lasciare dentro le nostre abitazioni” accusa Anna Di Ottavio, presidente del Comitato di quartiere. Da tempo le abitazioni sono state bersagliate dalle ‘visite’ dei ladri ma nessuno a fatto poi nulla: stavolta però hanno superato il limite, qualcuno di loro ha perfino dormito dentro le stanze, sicuri di restare indisturbati.

Guarda il servizio andato in onda su R115

Leave a Comment