La ‘staffetta’ Giuliana Valente ha compiuto 90 anni

Gli auguri ‘a domicilio’ di Roscioli (Anpi) e De Berardinis (Rifondazione Comunista)

TERAMO – La teramana Giuliana Valente, staffetta partigiana, già vicepresidente del Consiglio Regionale, ha compiuto nei giorni scorsi 90 anni. Per festeggiare l’evento e renderle omaggio in occasione di questo importante traguardo, si sono recati in visita presso la sua abitazione gli amici Luciana Roscioli, vicepresidente della Sezione Anpi (Associazione Nazionale Partigiani d’Italia) di Teramo e Mirko De Berardinis, segretario cittadino del Partito della Rifondazione Comunista – Sinistra Europea.

Giuliana Valente, classe 1931, è cresciuta in una storica famiglia antifascista teramana con il padre e il fratello partigiani. Ha preso parte sin da giovanissima alla Resistenza e alla lotta di Liberazione con il ruolo di staffetta partigiana, come ‘postina’ dei gappisti teramani. Nel dopoguerra ha intrapreso sin da subito l’impegno politico, sociale e culturale entrando nel Partito Comunista Italiano.

Componente del Comitato federale del Pci teramano, entrò a far parte del Comitato Centrale del partito a Botteghe Oscure, con l’allora Segretario generale Palmiro Togliatti. Negli anni ’60 il suo ingresso nelle istituzioni: è stata Consigliere Comunale e Capogruppo del Pci nell’assise civica teramana. Nel decennio ’75-‘85 fu eletta consigliere regionale al Palazzo dell’Emiciclo all’Aquila, prima donna a ricoprire l’incarico di vicepresidente del Consiglio Regionale dell’Abruzzo.

Da allora ad oggi la sua militanza politica e sociale è sempre stata attiva e in prima linea dalla parte dei più deboli. Una vita intera spesa per i diritti delle donne e per difendere gli interessi delle classi popolari.

Leave a Comment