Birligea re di Coppa, il suo gol batte il Siena e porta il Teramo al derby

Biancorossi in formazione B ma sempre più all’altezza del campo, schiacciano la capolista e si qualificano agli ottavi contro il Pescara

TERAMO – E’ Birligea il re di Coppa. Come accaduto nel primo turno contro il Montorosi Tuscia (con una doppietta) è ancora un gol dell’attaccante biancorosso ad eliminare l’avversario di turno, stavolta il Siena capolista del girone B della Serie C, e permettere al Teramo di accedere agli ottavi di finale dove affronterà il Pescara (il prossimo 3 novembre al Bonolis).

La vittoria di Coppa, oltre che prestigiosa, ha offerto importanti indicazioni al tecnico Guidi che ha fatto turnover come annunciato alla vigilia. In campo rispetto alla partita di Modena di domenica scorsa, c’erano i soli Hadziosmanovic, Rosso e Piacentini. E gli altri scesi in campo hanno dimostrato di aver ben interpretato tattica e credo del loro mister: il Teramo è apparso tonico, deciso ed ‘esperto’ al punto giusto, nonostante i tantissimi giovani schierati in campo e con poco minutaggio nelle gambe.

La conferma arriva dalla parole dello stesso allenatore a fine partita: «Sono estremamente soddisfatto della prova espressa in generale – ha detto il mister Federico Guidi -, la squadra ha vinto con merito e c’è sempre stata un’identità chiara: mi sono piaciuti gli smarcamenti, le aggressioni, le pressioni, è la testimonianza di un gruppo che si allena sempre molto bene. Anche negli allenamenti chiedo tanto ai miei ragazzi, ero convinto che avrebbero prodotto una prestazione all’altezza. Birligea sta metabolizzando velocemente ciò che gli chiedo, è sinonimo di concentrazione e mi mette in una piacevole difficoltà; Fiorani, in una posizione nuova per lui, ha fatto molto bene, interpretando con intelligenza ed efficacia le due fasi. L’unico neo della sfida è che avremmo dovuto chiuderla con largo anticipo”

La partita ha detto che il Teramo è andato vicino alla rete almeno in 7-8 occasioni in maniera limpida e se il punteggio non è stato più ampio lo si deve alle parate del portiere ospite Matalone, in alcune situazioni strepitoso, e alla traversa centrata dall’esordiente Montaperto.

L’ha sbloccata Birligea, in apertura di ripresa, con un tap-in vincente dopo l’ennesima risposta del portiere senese, prima su Rossetti da calcio piazzato, poi su Cuccurullo. Unici nei della gara, le uscite per infortunio di Trasciani (al 18′, sostituito da Bellucci) e di Rosso (sostituito da Malotti al 46′). Ma su entrambe rassicura il tecnico Guidi: “Per Trasciani credo sia nulla di grave, mentre Rosso sull’uscita del portiere ha riportato una ginocchiata sulla coscia, penso debba solo smaltire il colpo subìto».

Leave a Comment