Due auto rubate durante la fuga dei tre fermati dalla Polizia: sospetti anche per un furto a Miano

Una Suzuki e una Nissan scomparse a Colleatterrato e a Villa Pavone: la seconda ritrovata abbandonata sull’A14 a Pescara nord

TERAMO – C’è una traccia, e molto consistente, dei tre giovani sconosciuti che ieri sera si sono dileguati dopo aver avuto una colluttazione con gli agenti della squadra mobile di Teramo, che li avevano fermati a bordo di una macchina dopo un inseguimento, a Villa Mosca.

Nella notte, sulla corsia di emergenza dell’A14, nei pressi dell’uscita Pescara Nord, è stata abbandonata una Nissan Navara: il Suv era stato rubato poche ore prima a Villa Pavone. Gli investigatori ritengono che il mezzo, assieme ad un altro (una Suzuki Sx 4×4 rubata in via Spataro a Colleatterrato Alto alla stessa ora), possa essere stato sottratto al proprietario dai fuggiaschi, braccati dalla Polizia.

La Polizia indaga sull’episodio, dopo aver protratto le ricerche dei tre fino a tarda notte, tutt’attorno alla zona di Villa Mosca e dell’ospedale Mazzini. L’auto condotta dai tre malviventi, una Fiat Bravo, è stata sequestrata e posta all’esame della Polizia Scientifica che ha rinvenuto a bordo oggetti molto probabilmente rubati. il mezzo era stato incrociato dalle auto-civetta della mobile in servizio di controllo e prevenzione dei furti, numerosi dei quali erano stati commessi nei giorni scorsi anche a Villa Mosca e dopo la segnalazione di un’altra razzia, poche minuti prima a Miano. Era probabilmente proprio la macchina segnalata quella intercettata dagli agenti e da qui l’inseguimento: il conducente non si era fermato all’alt e aveva proseguito, ma l’autovettura era stata bloccata all’altezza dell’incrocio tra via Flajani e via Villa Mosca.

Leave a Comment