Gammarana, sarà rimosso l’amianto della ex Pompei

Il campionamento affidato al laboratorio analisi, poi si procederà dopo le denunce del Comitato di quartiere come per la ex ‘Aquila d’oro’

TERAMO – Sollevato dal presidente del Comitato di quartiere della Gammarana, Alfonso Marcozzi, il problema della presenza di un’altra copertura in amianto nel quartiere, quello dell’ex stabilimento Pompei, adesso trova soluzione. Secondo quanto annunciato dal Comune di Teramo, infatti, analoga operazione dopo quella dell’ex ‘Aquila d’Oro’ interesserà proprio lo stabilimento in via Gammarana.

Tecnici del laboratorio di analisi incaricato, hanno provveduto al campionamento di porzioni di copertura dei capannoni; le risultanze delle verifiche arriveranno sul tavolo dell’ufficio ambiente comunale per le attività da mettere in campo circa la possibile bonifica dei manufatti in Eternit, le quali saranno direttamente seguite dall’assessore all’Ambiente Martina Maranella e dal Vigile Ecologico Vincenzo Calvarese.

“Particolare cura viene riservata dal Comune alle sollecitazioni del quartiere Gammarana, in particolar modo alla questione della bonifica dell’amianto sui vecchi capannoni industriali lasciata senza risposte per anni dice l’assessore Maranella -. Si giunge ora all’importante fase che prelude all’intervento di rimozione vero e proprio, grazie al quale saranno finalmente garantite salute pubblica e decoro urbano”

Leave a Comment