Travolto dall’Intercity, poco prima aveva rifiutato il soccorso

Alba, la vittima è un giovane di circa 30 anni. Potrebbe essere lo stesso che in stato di agitazione era stato fermato dai Cc e dal 118 ma aveva respinto la proposta di trasporto in ospedale

ALBA ADRIATICA – E’ ancora tutta da chiarire la dinamica della morte di un giovane di circa 30 anni, travolto la scorsa notte, alla stazione di Alba Adriatica, dall’Intercity notturno Lecce-Torino, attorno alle 2. Dalle prima informazioni si tratterebbe dello stesso giovane che i carabinieri e il personale del 118 avevano trovato qualche ora prima, in stato di agitazione, e che nonostante le raccomandazioni dei militari prima e di sanitari dopo, aveva rifiutato il soccorso.

Attorno aalle due la tragedia. Il macchinista del treno non si è accorto dell’uomo sui binari ma non avrebbe comunque potuto far nulla vista la velocità del convoglio che ad Alba Adriatica non fa fermata.

Il treno è stato poi bloccato alla stazione di Porto d’Ascoli per i rilievi di rito. Del giovane non si conosce l’identità e la nazionalità è potrebbe trattarsi di un senza fissa dimora. Indagini in corso da parte degli agenti della Polfer e dei carabinieri.

Leave a Comment