Mobilità del futuro e l’elettrico nel confronto tra Jelinek e i Cascioli

Il presidente della Mercedes Benz Italia visita le sedi Sirio di Mosciano e Porto Sant’Elpidio: il valore di una tradizione nata nel 1964 si rinnova nel settore automotive

MOSCIANO – La visita, questa mattina, a Mosciano e a Porto Sant’Elpidio, nelle sedi della Sirio del Gruppo Cascioli, del presidente della Mercedes Benz Italia, Jarek Jelinek, ha rafforzato la partnership tra la casa tedesca e il gruppo commerciale teramano, tradizionale protagonista nel settore dell’automotive fin dal 1964, grazie all’allora felice intuizione di Ernesto Cascioli, tra i primi in Abruzzo ad aprire una concessionaria di auto.

Oggi gli eredi di quel pioniere, Giuseppe e Stefano, con Silvio ed Ernesto, si sono confrontati con il numero uno del management Mercedes sull’andamento del mercato e sull’evoluzione futura del settore automotive, condividendo progetti e visioni future.

Le tematiche relative alla mobilità, che affronta un passaggio storico così importante come l’avvento dei motori elettrici, le nuove tipologia e i modelli distributivi sono stati al centro di un incontro fruttuoso e che per l’intero management del Gruppo Cascioli ha costituito preziosa quanto storica occasione.

Questa visita testimonia la rilevanza che il Gruppo Cascioli ha nel settore automotive e un riconoscimento del valore professionale che svolge nell’importante territorio abruzzese e marchigiano in cui è presente. Attualmente Il Gruppo Cascioli, infatti, opera nelle province di Ascoli Piceno, Fermo, Macerata, Ancona, L’Aquila e Teramo attraverso la commercializzazione dei più importanti marchi quali: Bmw, Mini, BMW Motorrad, Mercedes-Benz, Mercedes-Benz Veicoli Commerciali, Smart e di più recente acquisizione i brand Toyota, Toyota Veicoli Commercial e Zero Motorcycles. Rappresenta l’eccellenza nelle regioni Marche e Abruzzo con i suoi 12 punti vendita e 3 centri noleggio a breve e lungo termine

Leave a Comment