FOTO / Studenti, ambientalisti e l’assessore insieme a piantare alberi all’Acquaviva

Oltre 40 tra noccioli, tigli, oleandri e un agrifoglio, sono stati messi a dimora con i ragazzi della Scuola D’Alessandro, da Legambiente e Comune nell’ambito della riqualificazione dell’area camper

TERAMO – Oltre 40 piante, tra tigli, oleandri, noccioli e anche un agrifoglio, sono state piantate oggi nell’area dell’Acquaviva, sulla collinetta che domina la pista ciclopedonale e l’accesso agli impianti sportivi omonimi. Una cerimonia rinviata sette giorni prima e solo in parte disturbata dalla maltempo, alla quale hanno partecipato gli alunni di una classe della scuola media D’Alessandro con i loro docenti. I ragazzi non solo hanno ascoltato e fatto domande sui cenni legati all’ambiente, alla botanica dei luoghi e al significato di una tale piantumazione, ma hanno anche fattivamente contribuito allo scavo di buche per la sistemazione degli alberi, che sono destinati a crescere con loro.

L’iniziativa, alla quale hanno contribuito Legambiente e il Comune di Teramo, con la partecipazione di Pronatura Laga e rifiuti Zero, oltre al Comitato di quartiere della Gammarana, rientra nel progetto Life Terra, che ha visto l’adesione dell’amministrazione cittadina.

La piantumazione degli alberi, come ha sottolineato l’assessore al verde pubblico Valdo Di Bonaventura, il presidente del Comitato Gammarana, Alfonso Marcozzi, e la presidente di Legambiente, Giovanna Cartelluci, ha come obiettivo la riqualificazione dell’intera zona dell’Acquaviva, la cura del verde esistente e il consolidamento delle scarpate con piante appunto idonee: in un prossimo futuro, con la partenza dei lavori per la sistemazione dell’area camper soprastante, la piantumazione di questa mattina permetterà anche una discreta ombreggiatura della zona circostante.

Leave a Comment