Insegnanti a letto dopo il vaccino, le scuole costrette ad anticipare l’uscita

D’Alessandro e Savini, molti docenti hanno la febbre: le presidi costrette a rivedere l’organizzazione delle lezioni. Sulle chat ingiustificato allarmismo TERAMO – Succede anche questo in epoca Covid: resisti ai contagi e continui fare scuola ma quando arriva il momento di vaccinarti e mettersi in sicurezza, ecco che ti ammali. Sono i casi di buona parte del corpo docente delle scuole medie D’Alessandro e Savini che domattina non sarà in classe per fare lezione. Motivo: hanno ricevuto la prima dose del vaccino Astrazeneca nel cosiddetto ‘vaccino day’ della scuola all’Ipogeo…

Continua a leggere