Due enti e un libro a fumetti: Ruzzo e Izs insieme per educare a non sprecare l’acqua

Presentata l’iniziativa editoriale destinata ai bambini delle scuole elementari dei Comuni serviti dall’Acquedotto

TERAMO – ‘Proteggiamo il nostro Pianeta’ è un libro a fumetti dalle immagini colorate e dalla scrittura semplice che racconta il viaggio di Mia, una bambina di 7 anni, attraverso la consapevolezza della necessità di ridurre lo spreco d’acqua. Consapevolezza che, se applicata da ognuno di noi, potrebbe cambiare le sorti del Pianeta. Ad illuminare la strada di Mia c’è Daffy, una sorta di Grillo Parlante e allo stesso tempo un Virgilio dantesco, un piccolo crostaceo che vive solo in acqua purissima. Il personaggio è ispirato alla Daphnia magna, nome biologico del crostaceo impiegato negli studi condotti da Ruzzo e Istituto Zooprofilattico Sperimentale di Teramo sulla qualità delle acque. E proprio la presidente Alessia Cognitti (Ruzzo) e il direttore generale Nicola D’Alterio (Izs), lo hanno presentato questa mattina, nella sala assemblee della Ruzzo Reti, perchè nato dalla sinergia editoriale di due enti che da tempo collaborano per la sicurezza e la qualità delle acque del Teramano.

Il progetto è dedicato ai bambini delle scuole elementari dei Comuni serviti dalla Ruzzo Reti. L’idea di un volume dedicato ai più piccoli nasce dalla necessità di sensibilizzare ed educare la popolazione al rispetto dell’ambiente e al corretto utilizzo dell’acqua potabile: argomenti attuali e molto discussi ma difficili da tradurre in azioni concrete da applicare nella quotidianità.

I disegni da colorare, gli esercizi e le curiosità rendono il volume, oltre che una piacevole lettura, uno strumento didattico efficace e divertente. Grazie al supporto dell’Ufficio Scolastico Provinciale e alla collaborazione delle Dirigenti, il libro entrerà nelle scuole che vorranno aderire all’iniziativa. Prima della conclusione dell’anno scolastico le scuole invieranno alla Ruzzo Reti i disegni dei bambini ispirati dal libro, che saranno utilizzati per la realizzazione di un calendario per il prossimo anno scolastico.

Sono particolarmente soddisfatta di promuovere un progetto educativo dedicato ai bambini, perché loro sono il motore del cambiamento del mondo – ha commentato la presidente della Ruzzo Reti, Alessia Cognitti -. Per questo il compito nostro, delle istituzioni e delle famiglie, è di educarli al rispetto dell’ambiente e all’uso delle risorse naturali, per un futuro più sostenibile e soprattutto per limitare l’impatto dei cambiamenti climatici. La scelta è caduta sui bambini tra gli 8 e i 10 anni, proprio perché abbastanza grandi da comprendere tematiche ambientali complesse”.

Con questa iniziativa si rafforza uno dei pilastri sui quali è basata la collaborazione ultradecennale fra IZS Teramo e Ruzzo Reti – ha aggiunto il Direttore Generale IZS Teramo, Nicola D’Alterio -. Infatti, i due Enti, oltre che alla ricerca scientifica ed alla erogazione di servizi diagnostici tecnologicamente avanzata, sin dal 2006 hanno dedicato una grande attenzione alla formazione dei più piccoli, intesi quale potenziale veicolo di trasmissione di informazioni e comportamenti ambientali virtuosi nell’ambito familiare”.

Alla presentazione, oltre a dirigenti e docenti, era presente anche Clara Moschella, Dirigente scolastico provinciale di Teramo, che ha accolto con entusiasmo l’iniziativa. I dissegni del libro sono di Carla De Iuliis, le grafiche di Barbara Colonna. Gli esercizi finali e il progetto editoriale sono a cura dell’Ufficio comunicazione dell’IZS di TeramoI, i testi sono stati realizzati da Martina Franchi e Benedetta Vicentini, dell’Ufficio comunicazione della Ruzzo Reti, coordinato da Gianpaolo De Iuliis.

Leave a Comment