VIDEO / Veterinaria UniTe, eccellenza europea certificata per la seconda volta

Il riconoscimento dell’Eaeve arriva dopo quello del 2009 e quello nazionale Anvur del 2018. L’ospedale deve diventare presidio del sistema sanitario nazionale. Domani Carluccio lascia la direzione a Petrizzi

TERAMO – Da primo nucleo di medicina veterinaria nell’ex ‘ospedaletto’ di via Taraschi, nato per iniziativa dell’allora sindaco di Teramo Carino Gambacorta, al secondo accreditamento europeo Eaeve, la cui commissione ha visitato il Dipartimento di Veterinaria di UniTe diretto (fino a oggi) dal professor Augusto Carluccio: 50 anni in cui l’eccellenza nella didattica e nella ricerca è stata confermata a livello internazionale.

La prima volta era accaduto 13 anni fa, nel 2009, quando arrivò il primo riconoscimento di approvazione delle strutture e dei piani di studio del Corso di laurea in Medicina Veterinaria. Tra le due visite della Commissione, quella del 2009 e quello avviata lo scorso anno, per Veterinaria di UniTe c’è stato, nel 2018, il riconoscimento di accreditamento anche da parte dell’Anvur.

Si tratta di un altro traguardo che appartiene a pochi Dipartimenti nel mondo universitario, che conferma l’Ateneo teramano ai vertici della sistema di alta formazione.

Lo status di Dipartimento accreditato EAEVE, è un riconoscimento che va condiviso con tutti coloro che giornalmente si impegnano nella didattica e nella ricerca (docenti, ricercatori, assegnisti, dottorandi, borsisti, personale tecnico-amministrativo e di biblioteca), oltre che con il rettore Dino Mastrocola e le strutture di Ateneo che hanno supportato tale percorso. Gli studenti che vorranno scegliere per la loro formazione l’Università di Teramo in generale e il Dipartimento di Medicina Veterinaria in particolare, avranno la certezza di avere a disposizione tutti i più alti standard di qualità per raggiungere i propri obiettivi professionali.

L’European Association of Establishments Veterinary Education (EAEVE) raggruppa tutte le Facoltà e Dipartimenti presenti sul territorio europeo, e non solo. Nel 2022 su 110 tra Facoltà e Dipartimenti di Medicina Veterinaria presenti in Europa, 101 sono membri dell’EAEVE. La visione dell’EAEVE pone la formazione medico-veterinaria, basata su alti standard di qualità, ricerca e innovazione, alla base della professione del medico veterinario nell’ambito della OneHealth e nella società. La mission dell’EAEVE, in accordo con la Fedèration of Veterinary of Europe (FVE), è quella di rappresentare e supportare le Facoltà e i Dipartimenti dell’Associazione per armonizzare la formazione del medico veterinario quale professione in costante evoluzione rispetto ai cambiamenti della società.

Nel corso della presentazione del riconoscimento dell’accreditamento a Medicina Veterinaria, si è parlato anche dell’Ospedale veterinario didattico per piccoli e grandi animali ‘Gentili’ di Piano d’Accio, che UniTe aspira a veder riconosciuto come presidio all’interno dei sistema sanitario nazionale. Per il direttore del Dipartimento di Medicina Veterinaria, Augusto Carluccio, oggi è l’ultimo giorno del suo mandato. Domani verrà infatti eletto il suo successore (Carluccio ha raggiunto il numero massimo di mandati e non può ricandidarsi): sarà Lucio Petrizzi, candidato unico alla Direzione.

Leave a Comment