Operai al lavoro, nasce la Cittadella della Ricostruzione

Al Parco della Scienza interventi al via sul tetto per il completamento del Padiglione 3 destinato ad accogliere l’Ufficio Speciale

TERAMO – Operai al lavoro da 48 ore al Parco della Scienza per rendere concreta la sua trasformazione, in parte, in Cittadella della Ricostruzione. Gli interventi di adeguamento dei padiglioni, che vengono finanziati con i fondi del sisma-neve, servono a rendere gli spazi il più efficienti possibile per uffici, personale e attrezzature.

Come ha illustrato il vicesindaco Giovanni Cavallari che sta seguendo da vicino i lavori, è proprio il padiglione 3, quello che verrà sistemato per primo: sarà quello destinato a ospitare l’Ufficio Speciale della Ricostruzione, impegnerà una somma di circa 160mila euro che assieme ad altri 100mila circa sono stati ‘intercettati’ dall’amministrazione comunale a guida D’Alberto. Nel padiglione 3, nello specifico, il grosso degli interventi era stato già effettuato grazie anche al contributo economico di Aniem ed Ance, le Associazioni dei costruttori: adesso saranno messe in campo le rifiniture che riguarderanno il tetto del padiglione e alcune altre piccole manutenzioni che renderanno lo stabile idoneo per il trasferimento dell’Usr dal Genio Civile al Parco della Scienza.

Una volta sistemate le impalcature, dalla prossima settimana i lavori dovranno entrare nel vivo, condizioni meteo permettendo: una volta concluso il Padiglione 3 sarà la volta del Padiglione 1 che ospiterà gli uffici comunali dedicati e la Cittadella della Ricostruzione sarà realtà, come da tempo attesa.

Leave a Comment