Casartigiani contro le tasse comunali

TERAMO  L'Associazione provinciale Casartigiani (Gruppo Consorform) denuncia che 'l'aumento di tasse deciso dai Comuni di Teramo e Giulianova strangola gli artigiani e rischia di far fallire o chiudere diverse imprese artigiane' e chiede 'un intervento politico urgente della Provincia'.  Nel passaggio dalla Tarsu alla Tia sostiene l'associazione 'il Comune di Teramo ha aumentato in alcuni casi anche del 60% il costo per la raccolta e lo smaltimento dei rifiuti prodotti dalle imprese. Il Comune di Giulianova, oltre ad aver maggiorato del 25% il costo per i rifiuti, ha aumentato del 100% l'imposta comunale per le insegne pubblicitarie e per le affissioni dei manifesti nelle zone più centrali della città'.  'In questo modo afferma il Presidente di Casartigiani,  Giulio Falone si continua cos_ a colpire il settore delle piccole e medie imprese, asse portante del nostro sistema economico, senza intervenire, invece, sull'improduttività dell'apparato pubblico che in questi giorni viene premiato dal Governo centrale con 110 Euro di aumento nello stipendio dei pubblici dipendenti'.

Leave a Comment