Strade, pioggia di milioni sull'Abruzzo

TERAMO  Nuove risorse finanziarie per le strade abruzzesi che hanno ottenuto dal Governo 65. 691 milioni di euro, dopo la stipula del terzo atto integrativo dell'Accordo quadro sulla Mobilità, avvenuta ieri a Roma tra Regione e ministeri allo Sviluppo economico e alle Infrastrutture.  'Il progetto ha detto l'assessore regionale ai Trasporti Tommaso Ginoble è quello di dotare l'Abruzzo di infrastrutture serie, in grado di collegarlo al resto del paese.  Un segnale di come si sia passati dalle parole ai fatti'.  L'Accordo RegioneGoverno prevede che le risorse vengano utilizzate per completare le opere in corso di realizzazione e di finanziarie quelle ritenute strategiche e prioritarie dalla programmazione regionale. Si tratta di: 'Pedemontana Abruzzo Marche', tratto Strada Faiazzi Innesto per Floriano (Teramo) per un importo di 18. 369. 000 euro; viabilità di collegamento tra la Variante Ss 16 ed i Comuni di Montesilvano e Città Sant'Angelo (Pescara) per un importo di 15. 813. 000 euro; 'Completamento del Corridoio Adriatico Dorsale stradale interna 'Amatrice Montereale L'Aquila SS. 260 Picente' (L'Aquila) per un importo di 31. 509. 000 euro.  L'Accordo contiene anche una sezione programmatica che propone la realizzazione di un intervento, complementare a quelli sopra descritti, che sarà attivato non appena si renderà disponibile la copertura finanziaria.  Si tratta dell'intervento sul tracciato 'Pedemontana  Abruzzo Marche' per la realizzazione del tratto dallo svincolo di Floriano sino alla rotatoria in Villa Marchetti (3/o, 4/o e 5/o stralcio funzionale) per un importo di 52. 713. 322 euro.  'Altri accordi, altre risorse, altre decine di milioni di euro ha aggiunto Ginoble garantiranno ancora la centralità della nostra regione in un piano organico di negoziati con il Governo, grazie al quale potremo dotare l'Abruzzo di un sistema di mobilità complesso e maturo'.  L'assessore Ginoble ha poi spiegato che le priorità individuate nell'Accordo 'risultano congruenti con la necessità di uno sviluppo delle connessioni della rete stradale regionale e locale con la SS. 16 e la A14, che, affiancate dalla ferrovia, costituiscono l'armatura infrastrutturale esistente del Corridoio Adriatico'.

Leave a Comment