Le foto di Visentin aiutano i bambini

TERAMO Presentato oggi pomeriggio nella sala consiliare del Comune, 'Gli occhi dell'Afghanistan', il libro fotografico con cui Patrizio Visentin ci regala uno spaccato commovente di un Paese martoriato dalla guerra che cerca, con grande difficoltà, di vivere una vita normale. Attraverso immagini di grande effetto, Patrizio ci ha regalato una lettura della sofferenza, della paura ma soprattutto della voglia di serenità, di un popolo, soprattutto bambini, che si muove tra talebani e forze militari di pace, tra stranieri nella loro terra, con la difficoltà di capire di chi ci si può fidare. Il lavoro di raccolta del collega Visentin è il prodotto della sua permanenza in teatro di guerra da soldatocomunicatore, nel 2005 ad Herat, dove era di stanza il reggimento italiano che coopera con quello degli Stati Uniti con base a Pesaro. Si tratta di scatti presi durante quattro mesi di dura attività di una particolare 'guerra psicologica', quella di promuovere l'immagine positiva di un corpo militare impegnato in operazioni di pace. Non è stato difficile per Patrizio, aiutato dal suo carattere gioviale e disponibile, raccogliere la fiducia dei protagonisti delle sue foto. E il quadro che ci propone è fatto di sorrisi, di facce spaurite, di icone di guerra che invadono i cortili di gioco dei ragazzini, E non a caso, parte del ricavato di questa opera pubblicata da Demian Edizioni (prezzo di copertina 20 euro), andrà a finanziare un progetto internazionale dell'Unicef.

Leave a Comment