E c'è chi il Capodanno lo passa in carcere

SILVI – Fine anno di arresti lungo la statale Adriatica, a Silvi Marina: in due operazioni i carabinieri sono riusciti a rintracciare in breve tempo, quattro prostitute e un loro complice, che avevano rapinato i rispettivi clienti. Nel primo caso in manette sono finiti quattro abruzzesi di Corropoli, Lanciano e Mozzagrogna (Chieti), tre donne e un uomo: una di esse, prostituta 35enne di Lanciano, dopo essere salita in auto con un uomo, lo ha aggredito cercando di rubargli il portafoglio e facendolo fermare sul ciglio della strada dove in attesa c'erano i tre complici; questi hanno provato anche a rubare l'auto ma la reazione dell'uomo li ha messi in fuga. I carabinieri, avvertiti con il telefono cellulare, sono intervenuti riuscendo a individuare e ad arrestare i quattro poco dopo. Analogo episodio si è verificato nel pomeriggio di ieri, sempre a Silvi, dove una prostituta tunisina residente a Francavilla ha aggredito il suo cliente all'interno della macchina, prendendogli il telefonino e chiedendo 50 euro per la sua restituzione: una volta avuti i soldi, ha finto la restituzione ma ha colpito con schiaffi e graffi il malcapitato, scendendo dalla macchina e dandosi alla fuga. Anche in questo caso i militari sono intervenuti arrestando la donna.

Leave a Comment