Danni alle auto dei vigili, fu il rom della strage

SANT’EGIDIO – Nuovo ordine di custodia cautelare, per il tentato furto e danneggiamento di due auto della polizia municipale, per Marco Ahmetovic, il rom che guidando ubriaco uccise quattro ragazzi ad Appignano del Tronto, e per il suo complice ascolano Remo Pizi, con il quale mise anche a segno una tentata rapina alle Poste di Maltignano. Su richiesta della magistratura di Teramo, i carabinieri di Ascoli Piceno hanno notificato ad Ahmetovic il nuovo provvedimento restrittivo nel carcere di Marino del Tronto, mentre Pizi, che era in stato di libertà, è stato arrestato ad Ascoli. I fatti risalgono al febbraio del 2007, due mesi primi della strage di Appignano. Secondo gli inquirenti abruzzesi il rom e il suo complice avrebbero tentato di rubare e poi danneggiato due vetture in dotazione alla Polizia municipale di Sant’Egidio alla Vibrata e di Maltignano. La vicenda è emersa durante l’intercettazione di una telefonata che Ahmetovic fece prima del Natale scorso con un pregiudicato ascolano.

Leave a Comment