Il dovere di differenziare

TERAMO – “Differenziamoci nella raccolta” è questo il motto dell’opuscolo informativo che da domani sarà recapitato ai cittadini per chiarire come e cosa differenziare in merito ai rifiuti. La pubblicazione, curata dalla Te.Am e dal comune di Teramo, è stata pensata per chiarire alle famiglie, attraverso l’ausilio di immagini, quali sono i cassonetti predisposti per i diversi rifiuti e quali materiali possono contenere. L’assessore Raimondo Micheli, nel corso della conferenza stampa di presentazione delle attività di sostegno predisposte per la raccolta differenziata, ha spiegato che le azione intraprese sono state pensate per intercettare i rifiuti di ogni tipo di utenza. “Il nostro capoluogo si è distinto come Comune virtuoso del centro sud, raggiungendo la quota del 35% dei rifiuti differenziati. L’obiettivo è quello di arrivare alla fine del 2008 al 40%, sostenendo il conferimento dei rifiuti organici “. Secondo l’assessore infatti, nel comparto dei rifiuti organici, sussiste ancora una certa ”debolezza” , per questo la Te.Am. provvederà a distribuire alle famiglie un mastello di 7 litri che i cittadini potranno utilizzare per l’accumulo e il trasporto dei rifiuti organici negli appositi cassonetti. Il mastello è concepito con un chiusura che eviterà la dispersione degli odori e sarà distribuito in piazza alle famiglie o a domicilio. In questa direzione va il potenziamento del servizio di spazzamento stradale, che sarà segnalato da appositi cartelli per evitare che il posteggio delle auto ostacoli le operazioni di pulzia. La Te.Am inoltre, per i cittadini “sbadati” ha predisposto anche un servizio si sms che avviserà il cittadino residente nella zona interessata dallo spezzamento, di essere avvisato prima per consentirgli la rimozione del veicolo. Per ottenere il servizio, il cittadino dovrà ovviamente registrarsi sul sito della Team e fornire il numero di cellulare dove riceverà gli avvisi. Nel giro di un paio di settimane, i cartelli di divieti di sosta con rimozione saranno predisposti lungo le vie interessate dalla pulizia (in tutto 12), che avverrà una volta al mese e che interesserà un solo lato per volta per consentire la sosta delle auto lungo l’altro margine stradale. “Sono fiero del risultato che i teramani sono riusciti ad ottenere, adesso chiediamo maggior impegno da parte di tutti . Non si può avere il diritto ad una città pulita senza partecipare al dovere di mantenerla.”

Leave a Comment