"Spendiamo i soldi europei"

TERAMO – Un appello a spendere i soldi dell’Europa e a muoversi in maniera congiunta per attuare i progetti comunitari in favore dell’agricoltura e della pesca. È quanto emerso dal seminario sulle politiche europee e regionali di sviluppo rurale e sulla gestione integrata delle risorse ittiche, tenutosi questa mattina nella sala polifunzionale della Provincia nell’ambito degli “Open Days”, l’iniziativa che il comitato delle regioni e la Commissione europea promuovono per discutere di politica regionale insieme alle comunità e agli enti locali dei Paesi partner.  Il presidente della Provincia, Ernino D’Agostino, presente anche in qualità di presidente dell’associazione Arco Adriatico-Ionico, lche riunisce le 13 Province costiere di Marche, Abruzzo, Molise e Puglia, ha ribadito l’impegno degli enti interessati a fare squadra per portare avanti i progetti comuni. Per ciò che riguarda lo sviluppo rurale a livello locale,informa una nota,  D’Agostino ha sottolineato che “la Provincia è impegnata a realizzare il distretto agroalimentare, che è in via di costituzione con le prime adesioni di enti, associazioni e imprese ed entro l’anno vedrà la luce sotto forma di società di capitali”. Sul fronte delle iniziative per il settore pesca, invece, il Presidente ha detto che è intenzione dell’ente “dare continuità al progetto Oasis con una nuova iniziativa da candidare a finanziamento comunitario nell’ambito del programma Ipa Adriatico, un progetto che dovrà perseguire l’obiettivo di migliorare le condizioni di commercializzazione e creare un marchio di qualità del prodotto ittico dell’Adriatico”.  All’Open Day, hanno partecipato anche le rappresentanze studentesche degli istituti professionali per l’agricoltura della regione Abruzzo.

Leave a Comment