Ripopolamento di trote per i fiumi teramani

TERAMO – Circa 81mila esemplari di trote saranno immessi nei fiumi e nei torrenti teramani a partire da lunedì fino al 24 agosto. Il ripopolamento ittico effettuato dal servizio Pesca della Provincia e riguarderà nello specifico le cosiddette trotelle “fario”, piccole trote di circa 8 centimetri di lunghezza. L’immissione, informa una nota, verrà effettuata nei giorni di lunedì, mercoledì e venerdì. I corsi d’acqua e i fiumi interessati sono quelli montani: il Fino, il Mavone, il Vomano, il Tordino, il Castellano e i torrenti Ruzzo, Leomogna, Fiumicello, Salinello e Tevera. “L’operazione di ripopolamento – spiega l’assessore alla Caccia, alla Pesca ed alla Micologia, Giuseppe Di Michele – viene effettuata ogni anno a più riprese. Una prima immissione è già avvenuta ed ha riguardato le trote adulte, ora si procede con l’immissione di queste piccole trote in quantità molto più elevata. Quest’anno l’operazione sarà completata in un tempo più lungo in modo da rendere più capillare ed efficace l’immissione”. “Il ripopolamento – aggiunge l’assessore – è particolarmente importante anche per sopperire ai danni provocati alla fauna ittica dalle piene primaverili, che quest’anno sono state particolarmente abbondanti. Rimaniamo ovviamente a disposizione per accogliere eventuali suggerimenti dal mondo dei pescatori”. Per i cittadini che intendono fornire la loro volontaria collaborazione partecipando all’operazione di immissione, il Servizio Pesca ha pubblicato sul sito dell’ente (www.provincia.teramo.it) uno schema con le date, i corsi d’acqua interessati e i punti di ritrovo. L’orario per tutti gli appuntamenti è fissato alle ore 8,30.

Leave a Comment