Anche a Teramo residenze moderne per anziani

TERAMO – Il Comune di Teramo è risultato vincitore del bando a cui ha aderito nel 2008 e che prevedeva la costruzione, a Colleparco, di 10 alloggi di residenze per anziani e telecentro, 42 alloggi a canone sostenibile e tre alloggi convenzionati a totale carico del privato. In pratica grazie alla proposta presentata da un privato, l’unica arrivata negli uffici comunali e che ha risposto ad un bando indetto nel periodo in cui l’Ente fu Commissariato, a cura della ditta Athena Costruzioni si andranno a realizzare una serie di unità immobiliari che rientrano nel programma di “riqualificazione urbana per alloggi a canone sostenibile”. La novità importante e che verrà realizzata per la prima volta nella nostra città prevede, tra l’altro, la nascita di appartamenti in co-housing, ovvero di unità autonome e accomunate da servizi da condividere (zona notte separata ma con cucina in comune). Un progetto che potrebbe essere esportato, una volta messo in pratica, anche in altri comuni non solo della nostra regione.  L’importo complessivo si aggira intorno ai nove milioni di euro: di cui 4.385.964,00 è a carico del Ministero delle Infrastrutture e Trasporti, oltre due milioni di euro è con finanziamento della Regione Abruzzo e la rimanente quota sarà impiegata dal privato che si è aggiudicato nel 2009 il bando pubblico. Al Comune quindi, tale realizzazione non costerà nulla se non l’utilizzo dell’area di proprietà che si trova a Colleparco. I nuovi alloggi saranno dotati anche di attrezzature di tecnologia demotica con un programma di alto rendimento energetico. La Regione preso atto  del programma approvato provvederà entro fine mese alla pubblicazione sul Bura, quindi alle procedure necessarie per l’affidamento dei lavori. E’ presumibile supporre che i lavori partiranno a fine 2010 ed entro un anno e mezzo la struttura sarà completata e pronta per la consegna agli aventi diritto. “E’ questa la prima esperienza di housing sociale interamente coperta da fondi pubblici – commenta il Sindaco Maurizio Brucchi – che prevede tra l’altro la realizzazione di edifici ad alta elevata prestazione energetica. Un primo ed importante passo di un programma che si completerà con l’intervento che sarà messo in atto su via Longo e che vedrà la sua ultima riunione operativa a fine mese di settembre. Anche in questo modo stiamo lavorando per dare risposte concrete ai problemi reali della nostra città e all’emergenza abitativa per giovani ed anziani. Questa è la cementificazione che fa il Comune. Cementifica per dare risposte concrete a chi ne ha bisogno!”. Soddisfatto anche l’assessore all’urbanistica Corrado Robimarga che evidenzia come il suo assessorato abbia prontamente risposto al bando tanto che il progetto altamente innovativo è stato giudicato il migliore, piazzandosi al primo posto ed ottenendo 94 punti su 100 previsti così come deciso dalla commissione selezionatrice.

Leave a Comment