Lega Pro: Ripescaggi solo se saltano 15 club

TERAMO- Ci siamo. La nostra anticipazione trova conferma in un documento emesso dalla Figc sulla questione dei ripescaggi. La Figc ha detto che dovrà ridurre il numero delle squadre professionistiche. In caso di mancate iscrizioni ai campionati 2011/12 di Lega Pro, infatti, si punta a ridurre a 76 il numero di squadre iscritte, rispetto al numero canonico di 90. Nel documento la Figc ha aggiunto che "ferma restando, in caso di non completamento degli organici, la titolarità della vincitrice dei play off della Serie D a partecipare al Campionato di Seconda Divisione, si procederà a ripescaggi soltanto qualora le squadre ammesse ai campionati di Prima e Seconda Divisione risultassero in numero inferiore a 76 e limitatamente al raggiungimento di tale numero". Quindi se “salteranno” più di 15 squadre si darà il via ai ripescaggi: il posto di 14 squadre (90 meno 76), infatti, non verrà rimpiazzato, mentre l’eventuale quindicesima esclusa sarà sostituita dalla vincitrice dei play-off di serie D.Intanto domani penultimo turno di campionato. Il Teramo a san Benedetto in una sfida fra due squadre deluse.Venafro – Rimini (Andrea Morreale di Roma 1), Luco Canistro – Miglianico (Giovanna Farinelli di Roma 1), Santegidiese – Jesina (Matteo Peruzzi di Perugia), Sambenedettese – Teramo (Antonio Vecchio Pinzone di Genova), Cesenatico – Renato Curi Angolana (Filippo Pisicoli di Nichelino), Santarcangelo – Bojano (Lorenzo Maggioni di Lecco), Atessa Val di Sangro – Olympia Agnonese (Emanuele Mancini di Fermo), Real Rimini – Atletico Trivento (Andrea Costantini di Pescara), B.Fossombrone – Recanatese (Giuseppe De Filippis di Vasto), Civitanovese – Forlì (Danilo Di Tano di Bari).

Leave a Comment