Salvata in palestra col defibrillatore

TERAMO – Una donna teramana di 45 anni è stata salvata in extremis dopo un malore in palestra, grazie all’intervento dei volontari della Croce Bianca di Teramo che hanno utilizzato un defibrillatore semiautomatico per rianimarla in attesa dell’arrivo del medico del 118. E’ successo nel pomeriggio di ieri, in una palestra cittadina, dove si sono vissuti momenti di paura. La donna era impegnata in attività di palestra, ma all’improvviso si è accasciata al suolo nello stupore generale, in preda a una fibrillazione ventricolare. E’ stato chiesto l’intervento del 118 che ha inviato l’ambulanza di base più vicina, quella della Croce Verde da viale Crispi. I volontari hanno trovato la donna incosciente e in arresto cardiaco, hanno applicato subito il defibrillatore e sono riusciti a farle riprendere il battito. L’intervento immediato del medico del 118 ha permesso di effettuare la rianimazione avanzata. Trasferita in ambulanza all’ospedale Mazzini, dove è stata assistita in rianimazione cardiochirurgica e poi in cardiologia dove adesso è fuori pericolo. Passata la paura, si riflette sul rischio corso: se non ci fosse stato un’ambulanza dei volontari del soccorso con il defibrillatore, probabilmente non sarebbe stato possibile salvare la donna.

 

 

Leave a Comment