Pista ciclabile e bike sharing, a Roseto una petizione popolare

TERAMO – La realizzazione di una pista ciclabile che colleghi Roseto al ponte di legno sul fiume Tordino e la creazione di un punto per il noleggio di bici in quella che viene considerata la porta sud della città ovvero in Piazza Olimpia nella zona degli impianti sportivi, sono le richieste contenute in una petizione popolare consegnata ieri al sindaco Enio Pavone dall’associazione “Roseto in bici” presieduta da Giancarlo Caponi. Nel corso dell’incontro che si è tenuto nella sala Giunta, i componenti dell’associazione hanno sostenuto la necessità per Roseto di recuperare il gap di piste ciclabili sia per garantire ai cittadini di muoversi in bici con maggiore sicurezza e sia come veicolo di promozione turistica del territorio. Nel ringraziare l’associazione per il ruolo di stimolo svolto nei confronti dell’amministrazione, il sindaco Pavone ha dichiarato: “ Tra le priorità del nostro programma di governo c’è la realizzazione delle infrastrutture di collegamento tra Roseto e la pista ciclabile esistente in direzione Scerne e in direzione Giulianova. Lavoreremo per dare corpo al progetto di completamento del corridoio verde Adriatico che si interrompe proprio nel nostro territorio”. Il sindaco ha poi parlato dei tempi che “non saranno certamente brevi” e si è trovato d’accordo sulla necessità di dotare diversi punti della città di un bike sharing a servizio in particolare dei turisti che nel fine settimana arrivano dalle zone interne. “Stiamo lavorando per realizzare una sperimentazione nel periodo estivo, con l’intento di garantire a chi arriva in città di posteggiare la propria auto in Piazza Olimpia e di trovare ogni 30 minuti un bus per arrivare in centro e anche sul lungomare nord”.

 

Leave a Comment