A Nereto la Provincia e il Comune insieme per i pompieri

TERAMO – Soddisfazione di tutti i partecipanti per il tavolo tecnico convocato questa mattina dal vicepresidente della Provincia, Renato Rasicci, per discutere della ristrutturazione della caserma dei Vigili del Fuoco di Nereto. Il vicesindaco del comune vibratiano, Daniele Laurenzi, oltre a ringraziare Rasicci per aver indetto la riunione, ha ricordato che l’amministrazione neretese, nel piano triennale delle opere pubbliche 2012, ha stanziato 120mila euro per effettuare gli interventi necessari all’edificio.. “Parleremo con l’assessore regionale Giuliante e con il Prefetto. Dobbiamo trovare ancora circa 70mila euro per fare un lavoro a opera d’arte”, ha dichiarato Rasicci. “In aggiunta ai vari interventi, quello che serve – ha spiegato Luca Corona, consigliere provinciale e Vigile del fuoco – è soprattutto il castello di manovra, cioè quella torre necessaria all’addestramento dei pompieri. In termini di addestramento, il castello è una struttura fondamentale sia per l’efficacia dei servizi che per la sicurezza delle squadre”. La caserma di Nereto è stata istituita nel 2000 come presidio stagionale, cioè limitato al periodo estivo, e nel 2002 è stata stabilizzata e resa operativa tutto l’anno. L’organico è composto da professionisti e volontari, ma dato che l’area di azione comprende l’intera Val Vibrata (ricca di punti sensibili quali aziende e insediamenti industriali) e parte della A14, si sta pensando anche a una dotazione di personale interamente professionista.

Leave a Comment