BancaTercas, morale a terra contro Casale

TERAMO – La Banca Tercas torna mercoledì a giocare al PalaScapriano per l’ultima gara casalinga della stagione. Ospite dei biancorossi la Novipiù Casale Monferrato. Lulli e soci si aspettano il saluto del pubblico teramano dopo la salvezza ma sul morale della squadra peseranno certamente i problemi economici, come sottolineato in un amaro comunicato diffusa alla stampa, e l’assenza di Bruno Cerella infortunato gravemente al ginocchio durante la partita contro Milano. La prima diagnosi è di rottura del legamento crociato. in occasione della partita, Banca Tercas – Casale Monferrato (20:45) il gruppo di Amnesty International di Teramo festeggia il suo 50° compleanno. Durante la presentazione delle squadre i giocatori indosseranno le magliette dello “Human Rights Tour 50”, tour che ha coinvolto concerti, rappresentazioni teatrali, reading e molto altro in ogni parte d’Italia. All’ingresso del PalaScapriano vi sarà un punto informativo di Amnesty International di raccolta firme e fondi. Sarà possibile firmare contro la discriminazione delle persone gay, lesbiche, bisessuali, e in particolare per Jean-Claude Mbede, studente di 31 anni, che sta scontando una condanna a tre anni di carcere in Camerun esclusivamente a causa del suo orientamento sessuale, reale o presunto. È a rischio di attacchi omofobici e maltrattamenti durante la detenzione. Per la gara Banca Tercas Teramo- Novipiù Casale sono designati i seguenti arbitri: Fabio Facchini di Massalombarda, Dino Seghetti di Livorno, Evangelista Caiazza di Arzano (Na).

Leave a Comment