Abruzzesi in calo: è la prima volta in 10 anni

TERAMO – Una flessione in controtendenza con il trend italiano. Gli abruzzesi diminuiscono: nei primi cinque mesi del 2012, per la prima volta in dieci anni, la popolazione è scesa dello 0,01%, passando da 1.344.932 abitanti del 31 dicembre 2011 a 1.344.809 del 31 maggio di quest’anno. L’allarme riguarda soprattutto i i territori montani, mentre sei comuni ad alta crescita evitano la flessione delle aree costiere. L’unica nota positiva riguarda l’area metropolitana di Pescara, l’unica zona che cresce espandendosi nei comuni limitrofi. E’ quanto emerge da un’indagine curata dal ricercatore abruzzese Aldo Ronci. La flessione registrata nei primi cinque mesi dell’anno, rileva lo studio, è in controtendenza con il dato italiano che ha invece segnato una crescita dello 0,07%. La decrescita della popolazione abruzzese è dipesa dal fatto che l’incremento del saldo migratorio (+1.949), per la prima volta in dieci anni, non é riuscito a compensare il decremento del saldo naturale (-2.072).  A livello provinciale, secondo Ronci, le variazioni non sono omogenee: Teramo (-58) è tra quelle in diminuzione, insieme all’Aquila (-374). Crescono invece le province di Pescara (+231) e Chieti (+78). Sono, in particolare, i comuni di Montesilvano, Spoltore e Città Sant’Angelo (+634) a salvare la provincia pescarese dalla decrescita, così come quelli di Vasto, Francavilla e San Giovanni Teatino (+548) evitano il decremento della provincia di Chieti. La montagna, con un saldo negativo di 825 unità, cala in modo drastico,  mentre le aree costiere attirano una fascia di popolazione sempre maggiore  (+702). Una crescita, nel periodo di riferimento, si registra quasiesclusivamente nei cinque comuni limitrofi a Pescara,:Montesilvano, Spoltore, Città Sant’Angelo, San Giovanni Teatino e Francavilla al mare (+982). La crescita regionale, rileva lo studio,  è quindi concentrata intorno al comune di Pescara che segna una densità abitativa altissima (3.648 abitanti per chilometro quadro), con l’area metropolitana pescarese che conta buna popolazione di 247.322 abitanti su una superficie di 370 chilometri quadri: vale a dire che sul 3% del territorio si concentra il 18% della popolazione abruzzese.

Leave a Comment