Il Pd: «Le dichiarazioni di Core non corrispondono alla realtà»

TERAMO – Il Partito democratico di Teramo prende le distanze dal segretario provinciale e vice regionale della Federazione dei medici di medicina generale, Ercole Core, che oggi in una nota ha elogiato il lavoro svolto dal direttore generale della Asl uscente, Giustino Varrassi, “rompendo un imobilismo che durava da dieci anni". Le affermazioni di Core, si legge in una nota del Pd, «non trovano riscontro né in dati reali, né nella percezione dell’utenza, come quelle di una “reale diminuzione della mobilità passiva” o di una “diminuzione delle liste d’attesa”». Riguardo invece alle nità complesse di cure primarie, «senza volerne negare il valore, è invece fin troppo facile ricordare che – ad esempio quella di Sant’Egidio alla Vibrata – inaugurata in pompa magna nel mese di luglio scorso, ancora a settembre non funzionava affatto, mancando completamente di mobilio e di qualsivoglia attrezzatura medica». Il partito democratico teramano continua ad «esprimere la nostra contrarietà alla gestione, a discapito della sanità teramana, portata avanti in questi anni, ricordando ulteriormente i tagli agli ospedali di Giulianova ed Atri, il caso del dottor Vicentini, l’apertura di reparti non autorizzati, la chiusura del reparto di oncologia e del centro di fecondazione assistita per mancanza di autorizzazione, nonché le nomine particolari di numerosi responsabili di unità semplici».

Leave a Comment