Riciclaggio di auto rubate, tre misure cautelari a Pescara

TERAMO – La Polizia stradale di Pescara ha eseguito tre misure cautelari per riciclaggio di auto rubate. L’attività illecita sarebbe stata portata avanti in un’autocarrozzeria di Santa Teresa di Spoltore. Sono state sottoposte all’obbligo di presentazione alla Polizia giudiziaria tre persone: un 49enne di Francavilla al Mare  titolare della ditta in questione, un 39enne pugliese residente a Pescara e un 42enne, anch’esso pugliese, residente a Francavilla. Le indagini della Polstrada, diretta da Silvia Conti, hanno preso il via da un controllo all’autocarrozzeria. Nell’attività gli agenti hanno trovato e sequestrato varie parti meccaniche e di carrozzeria di autovetture di recente produzione. Dai veicoli, tutti smontati, erano state asportare le targhette che consentono di verificare l’illecita provenienza. Sequestrati, tra l’altro, blocchetti di accensione con relative chiavi che hanno consentito di risalire a parte dei veicoli provento di furto, non solo a Pescara, ma anche a Chieti e Teramo. Le ordinanze sono state emesse dal gip Gianluca Sarandrea; il pm è Paolo Pompa. Proseguono gli accertamenti della Polstrada.

Leave a Comment