Roseto, aliquota massima per la Tasi

ROSETO DEGLI ABRUZZI – Aliquota massima per la Tasi (la nuova imposta sui servizi indivisbili) fissata al 2.5 per mille, Imu invariata rispetto all’anno scorso mentre per la tassa sui rifiuti Tari sono sati approvati regolamento e agevolazioni ma non ancora le aliquote. E’ quanto prevede il regolamento della Iuc (l’imposta unica comunale che racchiude le tre imposte) approvato dal Consiglio comunale di Roseto nell’ultima seduta di giovedì e illustrato stamattina in conferenza stampa dal sindaco Enio Pavone. “Riteniamo di aver approvato un regolamento che vada incontro alle esigenze dei cittadini e, in particolare, dei ceti meno abbienti e delle famiglie” ha sottolineato il primo cittadino. “Purtroppo a causa dei tagli nei trasferimenti del Governo centrale che ci ha tolto quest’anno anche il rimborso sul mancato incasso dell’IMU sulle prime case – continua – i Comuni sono costretti a procurarsi, sul territorio, i mezzi finanziari per garantire i servizi, ma vogliamo che sia chiaro che è lo Stato a mettere le tasse, a noi spetta solo riscuotere".

LE SCADENZE E LE AGEVOLAZIONI – Tornando alle imposte, la Tasi andrà pagata autonomamente dal contribuente in due rate: la prima entro il 16 ottobre, la seconda entro il 16 dicembre. Per la Tari invece sarà direttamente il Comune a mandare, direttamente a casa, i bollettini che anche in questo caso andranno pagati in due rate: la prima entro il 31 ottobre, la seconda entro il 31 dicembre. Tra le agevolazioni previste sulla tassa sui rifiuti si va dal taglio dal 30% all’80% per le attività che producono rifiuti speciali (come gommisti, artigiani o tipografie) alla riduzione del 25% per le abitazioni turistiche stagionali attive da giugno a settembre e del 30% per coloro che risiedono all’estero per più di sei mesi all’anno e possibilità di usufruire. Taglio del 20% ancora per chi avvia il compostaggio domestico. “Sono state aumentate da cinque a nove le agevolazioni – ha aggiunto il consigliere Di Giuseppe in conferenza stampa – con percentuali sulle tariffe che vanno dal 30% al 50% di diminuzione a partire da redditi inferiori ai 15 mila euro, non 7,5 mila come fatto dagli altri comuni, con particolare attenzione ai nuclei famigliari numerosi, con studenti, portatori di handicap ed anziani”. Il regolamento e le aliquote per la TASI e la TARI saranno comunicate, come prevede la legge, al Ministero e saranno consultabili sul sito istituzionale del Comune di Roseto degli Abruzzi.

Leave a Comment