La festività dimenticata dagli utenti manda in tilt il 'porta a porta'

TERAMO – La festività dell’Immacolata ha fatto saltare i piani del ‘Porta a porta’ a Teramo. Finora la nuova calendarizzazione della raccolta differenziata non aveva subito grandi sconvolgimenti e il sistema era avviato verso il completo ‘rodaggio’. Evidentemente il ritorno di una settimana in cui è in calendario una festività infrasettimanale, come questa degli inizi di dicembre, ha trovato i teramani un pò distratti. E’ successo così che ieri la raccolta non ha funzionato per la festività e questa mattina in strada c’è chi ha correttemente conferito l’organico (come il calendario prevedeva per il recupero di ieri) e chi ha portato l’indifferenziato. Risultato: il caos. La Teramo Ambiente è subito intervenuta, garantendo una raccolta straordinaria di entrambi i rifiuti, ma è tornata a ricordare, attraverso le parole del direttore generale Pierangelo Stirpe, che il servizio di porta a porta non passa nei festivi e che quando la festività è infrasettimanale, è previsto un recupero sul rifiuto secco che può stare più a lungo in casa, come il vetro e la carta, che non saranno raccolti a beneficio di altra parte di rifiuto. Questo è successo stavolta: andava recuperato l’organico, slitta l’indifferenziato a domani, salta il vetro previsto per domani. Dunque questa sera andrà conferito in strada l’indifferenziato (mastelli grigi) e da domani sera tutto secondo calendario abituale. La Teramo Ambiente ricorda in conclusione un consiglio fondamentale: in casa gli utenti hanno ricevuto il calendario e questo è reperibile sul sito internet della Team, esso va sempre consultato quotidianamente, anche perchè dicembre è il mese in cui sono in calendario tante festività.    

Leave a Comment