Il Teramo si punisce in pieno recupero (1-1)

TERAMO – (jacopodifrancesco) Vincere ormai è un’utopia. A dieci secondi dalla fine Steffè commette un fallo inutile, e Leonetti castiga un Teramo che con cinicità e corsa aveva messo le basi per riconquistare il Bonolis. Tenere palla nelle ultime ripartenze avrebbe evitato l’ultimo pericolo, questo è un pareggio pesantissimo a livello mentale.
Gara piatta In avvio il Teramo ha più possesso palla, come nel suo dna il Lumezzane lascia giocare il Diavolo. Il ritmo è molto blando, gli errori di misura sulla trequarti lombarda non permettono ai biancorossi di sopperire alla totale mancanza di sostegno sulle fasce. Il primo pericolo arriva da Ilari, che va largo in area: il tema tattico della gara è quello che vuole il Lumezzane, che se recupera palla si dimostra comunque più rapido del Teramo. 
Sansovini rompe l’equilibrio Prima dell’inizio della ripresa, Zauli inserisce Sansovini per Fratangelo, e la gara cambia: Carraro recupera un gran palla e manda in porta Sansovini che non sbaglia e porta avanti il Teramo sotto la Est al 54′. Sempre che possa aprirsi un’altra gara, tutta l’offensiva è molto più rapida e decisa e manca anche un rigore a Bulevardi. 
Ritorno ospite La prima vera occasione del Lumezzane arriva al 63′ con Arrigoni, Petrella prende il posto di Croce per ripartire con pericolosità. Il folletto di Pratola prima e Sansovini poi, non trovano il giro giusto per chiuderla, mentre i lombardi trovano meglio la loro manovra e arrivano in area, spesso a salvare è l’ultimo uomo. Le squadre si allungano, e per coprirsi Zauli mette dentro Steffè. E con dieci secondi sul cronometro ancora da giocare, proprio lui causa la punizione che porta alla spizzata vincente di Leonetti. 
Un colpo basso, doloroso e immeritato. Ma questa è la lotta per la salvezza, bisogna saper voltare pagina e avere la forza di lottare fino a maggio. Il 30, ore 14:30, si va andrà a Bassano: l’importante è non partire sconfitti, come prima di Parma. 
 
Teramo Calcio: (4-3-1-2) Rossi; Altobelli, Capitanio, Speranza, D’Orazio; Bulevardi, Carraro (Steffè 77′), Ilari, Di Paolantonio; Fratangelo (45’Sansovini), Croce (68′ Petrella)
 
Pagelle 
Migliore in campo: Carraro 7 visione di gioco indispensabile, presente anche in interdizione
Rossi 6 qualche brivido, ma non sbaglia
Altobelli 6 bloccato in avvio, cresce alla lunga
Capitanio 5 poco presente 
Speranza 6 fa il suo
D’Orazio 5 mancano i suoi cross
Bulevardi 6 non incide come al solito, ma c’è sempre
Ilari 6 sbaglia un gol, ma è molto attivo 
Di Paolantonio 6 copre quasi tutto il campo
Fratangelo 5 non la sua partita contro un avversario molto chiuso
Croce 5 sbaglia molto 
Sansovini 6,5 gran gol, sbaglia qualcosa che da lui non ti aspetti
Petrella 5 non incide
Steffè 5 quel fallo è una negligenza imperdonabile

Leave a Comment