Il Pd ha deciso: primarie interne, la parola agli iscritti sui candidati esterni il 28 aprile.

TERAMO – Il Pd ha deciso di… non decidere e di affidare la parola, anzi il voto, ai priopri iscritti. Si andrà alle consultazioni interne, una sorta di primarie del Pd per stabilire chi appoggiare alle elezioni tra i due candidati ‘esterni’ al partito. La riunione attesa della direzione provinciale si è conclusa a tarda serata e ha stabilito di organizzare la pre-consultazione elettorale per il prossimo 28 aprile. Dal risultato, vincolo agli elettori del partito a sostenere chi tra Gianguido D’Alberto e Giovanni Cavallari, risulkterà il candidato più ‘gradito’ al Pd. Ecco il testo del comunicato diramato dal commissariio cittadino Dem, Sandro Mariani: «Il Partito Democratico di Teramo, preso atto dell’impraticabilità di svolgere le primarie aperte del centro sinistra allargate ai movimenti civici, ha ritenuto evitare una ulteriore e irresponsabile frammentazione presentandosi con un proprio candidato Sindaco alle prossime elezioni amministrative. Il PD di Teramo ha pertanto deciso di consultare gli iscritti affinché si esprimano sulle candidature di Gianguido D’Alberto e Giovanni Cavallari. L’esito del pronunciamento determinerà la convergenza della lista del PD sul candidato che otterrà maggiore consenso, auspicando che sul medesimo possano successivamente convergere tutti i movimenti civici oggi divisi. La consultazione si terrà sabato 28 aprile dalle ore 8.00 alle ore 21.00 presso la sede del Partito Democratico di Teramo».

 

Leave a Comment