Auto rubata a Torricella, nascosta a Sardinara: i carabinieri trovano anche un motorino oggetto di furto

TERAMO – E’ un bilancio fatto di tre mezzi rubati recuperati, ma anche di due denunce per guida senza copertura assicurativa e in stato di ebbrezzza, quello della serie di controlli messi in atto dagli uomini del Nucleo operativo e radiomobile della compagnia di Teramo, diretti dal sotto tenente Roberto Curatola, nel fine settimana, nell’ambito dell’Operazione ”Periferie sicure’. Come la Fiat Grande Punto rubata qualche giorno fa a una 65enne di Torricella Sicura, rinvenuta, assieme a una serie di documenti sottratti ad un’altra donna di Giulianova, nel cortile dell’abitazione di un 38enne di Sardinara (denunciato per furto e ricettazione), già noto alle cronache. Era stata invece ‘mascherata’ coin una targa romena un’Alfa 159 già immatricolata e targata in Italia e non radiata: l’auto tra l’altro viaggiava senza copertura assicurativa e il conducente, un romeno di 24 anni, residente a Teramo, è stato denunciato. La macchina è stata sequestrata, così come è stato sequestrao il ciclomotore su cui viaggiava, a Castegneto, un 48enne teramano: il due ruote non aveva l’assicurazione. A Villa Tofo, invece, un 48enne di Torricella – anche lui noto alle cronache – è stato fermato alla guida di una Suzuki Ignis senza patente di guida, che gli era stata revocata. I carabinieri gli hanno perquisito l’abitazione e in garage hanno trovato un ciclomotore Piaggio Liberty rubato nel mese di luglio a un 50enne di Mosciano. E’ stato denunciato per ricettazione e guida senza patente. La patente l’ha invece persa un 43enne romano fermato dai militari dell’Arma a Piano della Lenta, alle 3 del mattino: guidava la sua Meecedes in stato di ebbrezza, rilevato dall’etilometro.

Leave a Comment