Asp1, marcia indietro: fuori Canzio dentro Natoni con Covelli

La verifica dei curricula chiesta dal Servizio regionale evita il commissariamento

TERAMO – La Regione sta per procedere alla sostituzione degli eletti nel Cda dell’Azienda per i servizi alla persona numero 1 di Teramo. Nel consiglio di amministrazione potrebbe non trovare più posto Roberto Canzio, ex assessore comunale a Teramo, il cui curriculum non ha passato la verifica chiesta dalla Regione a seguito degli esposti e degli accessi agli atti dei candidati esclusi. Nessun problema invece per i requisiti presentati da Alberto Covelli, altro prescelto nel rinnovo dei componenti.

Una delibera predisposta in tal senso dall’assessore regionale Piero Fioretti sarebbe in fase di approvazione, ponendo fine alla vacatio organizzativo nell’organismo direzionale delle attività di numerosi servizi sociali tra i quali le case di riposo di Teramo, Civitella, Nereto e Sant’Omero.

Era stato il Servizio Programmazione sociale della Regione Abruzzo a sollevare la questione dell’assenza di qualsiasi atto che confermasse l’avvenuta verifica dei requisiti dei candidati nominati. L’intimazione al presidente e al direttore dell’Asp1 a valutare approfonditamente se Canzio e Covelli, e gli altri 4 candidati, avessero o meno nel proprio curriculum esperienza tali da essere considerati idonei alla gestione della materia. L’istruttoria che ne è seguita avrebbe evidenziato l’assenza di requisiti richiesti nel bando di manifestazione di interesse, decretando inevitabilmente la nullità dell’elezione.

Il Servizio regionale nella sua intimazione aveva riportato che dal curriculum di Canzio “non emerge la sussistenza cumulativa di entrambi i requisiti, ove non viene specificato il titolo di studi superiori posseduto né valorizzata alcuna specifica esperienza relativa alla gestione di servizi e strutture sociali”. Il prossimo futuro di questa vicenda, dopo il passaggio della delibera, potrebbe prevedere dunque il ‘recupero’ di uno dei candidati esclusi ovvero Gino Natoni. Sarà lui a prendere il posto di Canzio nel nuovo Cda dell’Asp1.

Leave a Comment