VIDEO/ Cona, due nuovi tralicci per accelerare lo spostamento della centrale Enel

Saranno temporanei e permetteranno di avviare subito progettazione e lavori per la nuova piazza prevista dal progetto

TERAMO – Due tralicci temporanei, da sistemare nella zona della centrale della Cona, che permetteranno di trasferire la corrente ad alta tensione verso il deposito della Tua, al bivio di Santa Chiara, dove i cavi da aerei diventeranno interrati e alimenteranno la nuova centrale Enel che dovrà sostituire quella storica e ormai non più attuale e che i residenti da tempo ne attendono lo smantellamento.

E’ una modifica al progetto chiesta da Terna ed Enel che si stanno occupando dei lavori per realizzare la moderna cabina di trasformazione a basso impatto ambientale e che il Comune ha concesso “dopo un’ampia e condivisa concertazione con il territorio e i portatori di interesse”, come dicono gli amministratori. Sarà una modifica temporanea, hanno assicurato questa mattina il sindaco Gianguido D’Alberto e il vicesindaco Giovanni Cavallari, presentando il nuovo intervento in conferenza stampa.

servirà per un duplice obiettivo: permettere di ‘collegare’ energeticamente il quartiere e far avviare nel mentre lo smantellamento della vecchia centrale, permettendo di conseguenza l’avvio della realizzazione della piazza prevista dal progetto (che gli amministratori oggi hanno confermato in ogni dettaglio) .
Il tutto senza costi aggiuntivi per il Comune, perché le spese saranno tutte a carico di Enel e Terna.

Guarda il servizio andato in onda al Tg di R115

Leave a Comment